jump to navigation

Presente e futuro. luglio 12, 2009

Posted by occhioalgolf in Controlli sanitari, Sanità.
trackback

Il sistema sanitario italiano è un sistema ad orientamento universalistico e garantisce a tutti i cittadini, senza distinzione di reddito, ceto e di stato di salute, l’assistenza sanitaria.

Con decreto del Presidente del Consiglio del 29 novembre 2001, pubblicato nel S.O. n° 26 alla Gazzetta Ufficiale n° 33 del 08 febbraio 2002, ed entrata in vigore il 26 febbraio 2002, sono stati definiti i livelli essenziali di assistenza da garantire a tutti gli assistiti del Servizio Sanitario Nazionale.

Si riafferma la necessità per l’anno 2009 che le direzioni strategiche delle ASL diano la massima priorità, in termini di programmazione e di risorse delicate, alla attuazione della DGR VIII/4799 del 30 maggio 2007, tenendo altresì presente la triplice finalità dei controlli, la cui attività è tesa a:

–          Verificare che le attività oggetto di contratto si svolgano conformemente alle regole specifiche generali e di settore;

–          Sollecitare (se nel caso anche tramite diffida) gli erogatori al ripristino della regolarità della gestione;

–          Porre in essere, nel caso di rilievo di fatti meritevoli di approfondimenti per non conformità alle clausole contrattuali e/o alle regole di sistema, i provvedimenti  conseguenti (estensione dell’indagine a tutta la produzione, sanzioni amministrative ed eventuale segnalazione all’autorità competente).

Attualmente il controllo è organizzato sui seguenti tre livelli:

–          Controllo sull’unità di offerta. Si tratta del controllo teso a verificare l’idoneità di una struttura ad erogare prestazioni di qualità. Questa esigenza viene assolta attraverso il meccanismo dell’accreditamento e la verifica dei requisiti necessari per il suo ottenimento e mantenimento.

–          Controllo sulla domanda assistenziale. Si tratta del controllo di appropriatezza (prestazioni appropriate pagate in modo appropriato).

–          Controllo sulle regole contrattuali. Si tratta del controllo relativo alla reciproche obbligazioni assunte con il contratto

Il piano dei controlli, previsto dalla DGR VII/15324 del 2003, è il principale strumento di programma di cui le ASL dispongono per declinare nel concreto le linee di intervento.

DGR VIII/4799 del 30 maggio 2007

Indicazioni:

–          Non obbligatorietà del preavviso della visita ispettiva a suo tempo definito in 48 ore lavorative dalla DGR VII/8078 del 18 febbraio 2002

–          Non obbligatorietà della verifica del 2% di estrazione casuale della casistica così come prevista dal DGR VII/3826 del 16 marzo 2001

–          Superamento delle limitazione della tipologia di controllo sulla stessa pratica così come previsto dalla DGR VII/12692 del 10 aprile 2003

–          Superamento di quanto previsto dalla DGR VII/12692 del 10 aprile 2003 alla voce”calendarizzazione dei controlli”, dando la priorità alla verifica delle attività erogate nel corso dell’esercizio di cui non sono state ancora saldate le attività che si individua con il periodo che va dal 01 gennaio di un anno al 28 febbraio dell’anno seguente.

–          Non sospensione del controllo a seguito di “interpello” alla Direzione Generale Sanità così come previsto dalla circolare 37/SAN/2003.

–          Obbligatorietà dell’estensione del campione a tutta la casistica nel caso di rilevazione di errori che superano la soglia statistica di significatività.

Il ruolo dei NOC

Secondo il contenuto della legge 689/81, e dell’articolo 12 bis della legge regionale 31/1997,  il responsabile dell’ispezione NOC è pubblico ufficiale, con potere autoritativo (eventuale sospensione di attività) e potere certificativo  (verbale).

In caso di verifica di condotta illecita è tenuto ad applicare sanzioni amministrative.

Vi è indicazione riguardante l’obbligo, per ogni ASL, ai sensi dell’art 79 della legge 133 del 06 agosto 2008 (legge finanziaria 2009) almeno il 10% degli episodi di ricovero (di cui il 6,5% mirato e il 3,5% casuale) avvenuti sul proprio territorio di competenza e almeno il 3,5% delle attività di specialistica ambulatoriale.

Le ASL devono inviare alla Direzione Generale Sanità con cadenza mensile gli esiti delle attività di controllo utilizzando il flusso stabilito con DGR VII/ 12692 del 10 aprile 2003.

Il futuro dei controlli sanitari secondo il Dott. Domenico De Felice

Senza dubbio un monitoraggio costante da parte delle regioni può evitare sprechi enormi di risorse. I controlli sanitari regionali, finora eseguiti dai NOC, vengono effettuati su controlli cartacei (cartella clinica) a volte preavvisando, pur non essendoci più obbligatorietà, le strutture sanitarie erogatrici.

Sono stati pubblicati due articoli  (2003 e 2008) su un lavoro di controllo “ realmente” sanitario e rivisitati il 2% di un campione totale di pazienti per verificare l’appropriatezza e le eventuali complicanze sopraggiunte con un follow-up di 3-6 anni dall’evento primario.

Avendo eseguito personalmente tali controlli, ritengo, che tale procedura possa facilmente essere applicata a qualunque unità operativa medica o chirurgica.

Il sistema italiano attuale si basa su burocrazia e routine.

Un sistema da proporre per il futuro si dovrà basare, più che sul controllo calligrafico ed espressivo del documento clinico di ricovero, sul controllo effettivo dei pazienti che sono venuti a contatto con il Sistema Sanitario Nazionale.

Fino a quando non si capirà che in medicina sono i pazienti a valere, non le cartelle cliniche, nulla cambierà. Questo anche per migliorare il rapporto medico paziente, facendolo tornare impegno, preparazione e dedizione da un lato; stima, rispetto e gratitudine dall’altro.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: