jump to navigation

Medicina difensiva. dicembre 18, 2009

Posted by occhioalgolf in Controlli sanitari, Sanità.
trackback

Purtroppo negli ultimi tempi si evidenzia sempre più nella realtà clinica la medicina difensiva. I medici effettuano esami diagnostici o terapie non per la salute del paziente ma come garanzia medico-legale.

Negli Stati Uniti viene praticata soprattutto nella medicina di emergenza e varia tra il 79% ed il 93%! Gli aspetti positivi sono quelli del cosiddetto “assurance behaviour” o comportamento cautelativo: diminuire la possibilità che si verifichino risultati negativi, dissuadere i pazienti dalla possibilità di presentare ricorsi e, infine la possibilità di redigere documenti che attestino che il medico abbia operato secondo gli standard di cura previsti, in maniera tale di cautelarsi da eventuali future azioni legali. Gli aspetti negativi, per contro, sono i più imponenti e si possono riassumere nel danno che la medicina difensiva provoca con il cosiddetto “avoidence behaviour”, cioè l’astensione dall’intervento di cura, evitando determinati pazienti od interventi ad alto rischio o, invece, operando scelte diagnostiche e terapeutiche forzate, al solo scopo di deresponsabilizzarsi.

Negli U.S.A. è stato condotto uno studio dall’Institute of Medicine dal titolo “To Err is Human: Building a Safer Health System” (“Errare è umano: costruire un Sistema sanitario più sicuro”): prevenire l’errore medico non nascondendolo ma segnalandolo, documentandolo e analizzandolo, non soffermandosi soltanto sul comportamento individuale, ma valutando tutto l’ambiente, non ultimo gli aspetti tecnologici. In questa direzione il Senato americano ha approvato nel 2003 una legge per la riduzione degli errori medici, creando un sistema volontario di segnalazione, “Patient Safety Organisation” (PSO). Il professionista che commette l’errore, o crede di averlo commesso, lo denuncia al PSO, che ne analizza le cause e ne indica le modalità preventive, in cambio il medico non compare in tribunale.

In questo senso dovrebbe andare la sanità sana. Senza attacchi ingiustificati, contrapposti a difese serrate.

Questo per riportare il rapporto medico paziente, come ho scritto nel mio libro, a “impegno, preparazione e dedizione da un lato e stima, rispetto, gratitudine dall’altro”.

Commenti»

1. Medicina difensiva. « Una sanità sana per un futuro migliore. - dicembre 18, 2009

[…] Continua Articolo Originale:  Medicina difensiva. « Una sanità sana per un futuro migliore. […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: