jump to navigation

Sfida per una nuova sanità. febbraio 1, 2010

Posted by occhioalgolf in Controlli sanitari, Sanità.
trackback

La sanità lombarda vuole ridurre del dieci per cento i costi degli esami inutili.
La ricetta della Regione prevede di ridurre la possibilità dei medici di base e ospedalieri di prescrivere alcuni esami ritenuti non utili alla cura o alla diagnosi, che si potranno richiedere solo nei casi individuati da una serie di commissioni composte da specialisti delle principali branche della medicina.
Ogni commissione scriverà un protocollo e un percorso diagnostico terapeutico comune. Un costo standard e un quesito diagnostico. Un processo che permetta di stabilire, ad esempio, che prima di prescrivere un determinato esame se ne faccia magari un altro, che può dare dei risultati più utili.

Al pari, e forse in modo più proficuo per la salute del paziente oltre che per la salute economica della Regione, si potrebbero creare commissioni che ricontrollino i pazienti, i loro sintomi, le loro diagnosi e le loro terapie, in modo da stabilire se quel processo diagnostico terapeutico abbia portato al bene del paziente e, senza voler fare liste di “bravi e cattivi”, ridistribuire bene le risorse in modo tale che il paziente sia l’unico che ne tragga vantaggio.

Questa è l’unica strada per una sanità sana, fisica ed economica.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: